Storia e tradizione

Il gelato è uno dei dolci che affonda le proprie radici nell’antichità.
In particolare gli antichi Arabi in Sicilia usavano mescolare la neve dell’Etna a succhi di frutta, ottenendo così una bevanda ghiacciata semi-solida. Allo stesso modo anche l’imperatore Nerone era solito far portare dai suoi schiavi neve a Roma, addolcendola poi con miele e frutta.
L’invenzione del gelato, come lo conosciamo oggi, si fa tuttavia risalire all’Italia del secolo XVI. Uno dei personaggi che diede sicuramente maggiore impulso a tale specialità dolciaria fu il siciliano Francesco Procopio De Coltelli, il quale nel 1686, perfezionando una ricetta per la preparazione del sorbetto (introdotta in Sicilia dai Musulmani), dopo aver diffuso il consumo di gelato nella propria terra natia aprì a Parigi il famoso Cafè de Procope.
In Italia la tradizione del gelato artigianale venne tramandata di padre in figlio, contribuendo a far crescere questa arte soprattutto negli anni ’60, quando molti gelatieri emigranti, per lo più siciliani, diffusero il gelato in Europa e oltreoceano.

 

I prodotti